Wor(l)d of Morrissey
  We're back! Welcome to the world of Morrissey's lyrics.

This site and all of the work made to update it are dedicated to my beloved friend MaCa65 who suddenly left this lonely planet
and me without words. Throughout the short stretch of time that we have been given to spend together as close friends, we shared many things,
thoughts and passions. Back in 1983, together we discovered a band called The Smiths and together since then, we followed Morrissey's career
as one of most influential and inspiring singer/artist/poet of our age. Maca65 has been a strong supporter when I first launched WoM,
so this is and will always be entirely for you, my friend. -- David

Home
News
Lyrics
Lyrics Updates
Who's Who
Literary Treasure Hunt
LTH Form
Links
Contact
Copyleft
Full-Text Lyrics Search
Albums
[b-sides]
[covers]
[singles]
[unreleased]
Beethoven Was Deaf
Bona Drag
Greatest Hits
Hatful Of Hollow
Kill Uncle
Live At Earls Court
Louder Than Bombs
Maladjusted
Meat Is Murder
My Early Burglary Years
Rank
Rare Tracks
Ringleader Of The Tormentors
Southpaw Grammar
Southpaw Grammar (LE)
Strangeways, Here We Come
Swords
The Queen Is Dead
The Smiths
The World Won't Listen
Vauxhall And I
Viva Hate
World Of Morrissey
World Peace Is None Of Your Business
Years Of Refusal
You Are The Quarry
Your Arsenal


© 2003-2017
David LM
Latest News... ::


22/08/2017 - Morrissey annuncia il nuovo album Low in High-SchoolMorrissey annuncia il nuovo album Low in High-School

Morrissey pubblicherà il suo prossimo album Low in High-School, il primo dal 2014. Low in High-School sarà pubblicato il prossimo 17 novembre su CD, vinile pitturato e nastro in edizione limitata, oltre ai formati digitali. Sarà anche il primo album per l'etichetta BMG, che sta anche collaborando con Morrissey per il lancio della sua nuova etichetta discografica "Etienne Records". Low in High-School è stato registrato agli Studios La Fabrique in Francia e ai Forum Studios di Ennio Morricone a Roma. Il disco è stato prodotto da Joe Chiccarelli, che oltre al precedente album di Morrissey, ha lavorato in passato anche con Frank Zappa, The Strokes, Beck e The White Stripes. Il nuovo album Low in High-School cattura 'lo spirito di un mondo in continuo cambiamento'.

Morrissey announces new album Low in High-School

Morrissey is set to release his first new album since 2014. Low in High-School will be released on November 17 on CD, coloured vinyl and limited edition cassette, as well as digital formats. It will be the former Smiths' frontman's first album for BMG, which is also partnering with Morrissey on the launch of his new label, Etienne Records. Low in High-School was recorded at La Fabrique Studios in France and in Rome at Ennio Morricone’s Forum Studios. The record is produced by Joe Chiccarelli, who has worked with Frank Zappa, The Strokes, Beck and The White Stripes. Low in High-School captures 'the zeitgeist of an ever-changing world.'


(source: Manchester Evening News)

02/11/2013 - 2 Novembre 2013 Morrissey dimesso dall2 Novembre 2013 Morrissey dimesso dall'ospedale

Morrissey è stato ora dimesso dal Cedars-Sinai Hospital di Los Angeles dopo il trattamento per la commozione cerebrale, colpo di frusta e un infortunio al braccio. Morrissey desidera ringraziare il personale medico al Cedars-Sinai per il loro "eccezionale livello di cura e attenzione".

Morrissey discharged from Hospital

Morrissey has now been discharged from Cedars-Sinai Hospital in Los Angeles following treatment for concussion, whiplash and an arm injury. Morrissey would like to thank the medical staff at Cedars-Sinai for their “outstanding level of care and attention”.


(source: true-to-you.net)

27/10/2013 - LL'Autobiografia di Morrisey è il più venduto libro di memorie di un musicista nel Regno Unito

La tanto attesa "Autobiography" di Morrissey, uscita nel Regno Unito il 17 ottobre 2013, ha venduto ad oggi 37 mila copie, diventando il più venduto libro di memorie di un musicista nella prima settimana dall'uscita, battendo il volume detentore del precedente record di vendite, la "Keith Richards 'Life" (Weidenfeld).

In Italia il libro uscirà per Mondadori nel marzo del 2014.

Parte del successo, secondo alcuni, consiste nel fatto che il volumetto (per scelta dello stesso Morrissey) stato pubblicato in un formato economico dalla storica casa editrice Penguin (costa 8,99 sterline, circa 10,5 euro), senza che prima fosse diffusa l'edizione in brossura. Il libro, inoltre, è stato pubblicato nella collana Classici Moderni (quella dove sono pubblicati scrittori moderni e contemporanei già affermati).



Morrissey's Autobiography is the U.K.'s fastest selling memoir by a musician

Morrissey's much-anticipated Autobiography (Penguin Classics) has become one of the fastest-selling memoirs since official sales records began.

Autobiography's sale is the biggest first-week sale from a musician's memoir since official sales records began in 1998, beating previous record holder Keith Richards' Life (Weidenfeld).

21/11/2011 - Shelagh Delaney, la musa di Morrissey muore a 71 anniShelagh Delaney, la musa di Morrissey muore a 71 anni

Shelagh Delaney, la musa di Morrissey muore a 71 anni

Secondo quanto riferisce la CBS, la scrittrice Shelagh Delaney è morta nell'abitazione della figlia dopo una lunga battaglia contro il cancro qualche giorno prima di compiere 72 anni. Morrissey - che è cresciuto nei pressi della città natale della Delaney, Salford (Manchester) - durante tutta la sua carriera ha spesso reso omaggio alla commediografa citando nei suoi testi le sue opere, come ad esempio in 'Reel Around The Fountain'. Il testo di 'This Night Has Opened My Eyes', una canzone degli Smiths, ha preso a prestito la vicenda narrativa dalla prima sceneggiatura della Delaney 'A Taste Of Honey'. Un ritratto fotografico di Shelagh Delaney compare sulla copertina della raccolta degli Smiths del 1987 intitolata 'Louder Than Bombs'.

Morrissey's muse Shelagh Delaney dies aged 71

Morrissey's muse Shelagh Delaney dies aged 71

According to CBSNews, Shelagh Delaney died at her daughter's home after a battle with cancer just a few days prior to her 72nd birthday.
Morrissey – who grew up close to Delaney's hometown of Salford, Manchester – has often paid tribute to the playwright by referencing works from her canon in his lyrics throughout his career in tracks such as 'Reel Around The Fountain'. The Smiths' song 'This Night Has Opened My Eyes' borrowed its narrative from Delaney's first play 'A Taste Of Honey', while her face also appears on the cover of the band's 1987 compilation album 'Louder Than Bombs'.

07/10/2011 - Johnny Marr progetta di scrivere nuova musica con il suo vecchio amico Andy Rourke
L'ormai ex chitarrista dei Cribs ha rivelato di aver passato del tempo con i suoi amici Morrissey ed Andy Rourke. Con quest'ultimo pare stia progettando di fare di nuovo musica insieme. Marr ha dichiarato al Sun che andrà un po' in giro e "forse suonerà" insieme al bassista Andy Rourke e che attualmente è in buoni rapporti con Morrissey. Di recente, Marr ha supervisionato la ripubblicazione di tutti e otto gli album degli Smiths, usciti separatamente in un box set a edizione limitata.

Johnny Marr hints he's planning to make new music with Smiths bandmate
Former Cribs man is on good terms with Andy Rourke and Morrissey. Johnny Marr has revealed that he's been spending time with his Smiths bandmates Morrissey and Andy Rourke - the latter of whom he could soon be making music with again. The former Cribs man told The Sun that he's going to be hanging out and "maybe playing" with bassist Rourke and added that he's also on good terms with Morrissey. Marr recently supervised the remastering of all eight of The Smiths' albums. They came out separately and as a deluxe limited edition box set.

22/04/2011 - Ultimata l'autobiografia di Morrissey
Morrissey ha finito di scrivere la sua autobiografia. A dichiararlo lo stesso cantante ai microfoni di BBC Radio 4, il quale ha aggiunto di voler pubblicare il manoscritto entro il prossimo anno. "La mia autobiografia? Ora posso davvero affermare di averla completata. Mi sono accorto di aver scritto ben 660 pagine. Effettivamente mi sono domandato se tutte quelle pagine fossero troppe. Beh, mi sono risposto che era quello lo spazio necessario a contenere tutto ciò che ho da dire su di me e sulla mia vita", ha detto l'artista. "Vorrei che il mio libro fosse pubblicato nella collana Penguin Classics. Non vedo perché no", ha aggiunto Morrissey. Il cantante ha inoltre del tutto escluso una reunion degli Smiths: "Non credo proprio che gli Smiths torneranno insieme. Non ci sono punti in comune su cui lavorare, non abbiamo parlato di alcun lavoro insieme. Credo diventerò come uno di quei vecchi cantanti blues e probabilmente morirò da solo su un palco di Chicago", ha concluso.

Morrissey autobiog finished
Morrissey has confirmed that he has finished writing his autobiography, adding that he wants it published within the next year. The singer was being interviewed for BBC Radio 4's Front Row when he made announcement. "How far [into writing the book] am I? Well, I've reached the re-drafting, trimming stage," he said. He added: "I've been through the whole life in many ways and I just wonder if 660 pages are too much for people to bear. And then I sit down and think, well, are six pages too much for people to bear? I really don't know. I'm trimming." Morrissey went onto confirm that he does not have a deal with a publisher and will be offering the book to clients in due course. He said he wants it to come out on the Penguin Classics series, despite the book franchise normally only ever being bestowed on already-established literary classics rather than new titles. "I can't see why not," Morrissey asked when quizzed on the matter. Elsewhere in the interview he reiterated that he has no plans to reform The Smiths any time soon. "It won't happen. Nah. I don't think so," he said. "There's no reunion point. There really is no point at all that I can think of, and that's that." He also said he doesn't want to retire from singing, declaring light-heartedly: "I'm just gonna carry on like the old blues singers and die onstage in Chicago probably."

18/04/2011 - Il singolo "Glamorous Glue" è stato ripubblicato oggi nel Regno Unito
Il singolo è disponibile su enhanced CD, vinile da 7", vinile picture disc 7" e download digitale. "Glamorous Glue" è stato rimasterizzato ed è accompagnato da due canzoni mai pubblicate e mai ascoltate prima - "Treat Me Like A Human Being" e "Safe, Warm Lancashire Home" - tratte dalle sessioni di registrazione dell'album "Viva Hate". In una delle versioni ripubblicate compare anche la versione di "Glamorous Glue" tratta dallo show Saturday Night Live.

The single "Glamorous Glue" is released today in the UK.
The single is available on enhanced CD, 7" vinyl, 7" picture disc vinyl, and digital download. "Glamorous Glue" is remastered, and is backed on the various formats by two previously unreleased, unheard songs - "Treat Me Like A Human Being" and "Safe, Warm Lancashire Home" - from the Viva Hate album sessions, the remastered promotional video for "Glamorous Glue," and the version of "Glamorous Glue" from Saturday Night Live.

10/12/2010 - Il dibattito sugli Smiths alla Camera dei Comuni
Durante il question time, una deputata ha fatto una domanda sugli Smiths al premier, che se l'è cavata bene con la risposta. Morrissey e Marr, cantante e chitarrista degli Smiths, avevano criticato nei giorni scorsi Cameron vietandogli di apprezzarli. Per maggiori info: http://www.ilpost.it/2010/12/09/il-dibattito-sugli-smiths-alla-camera-dei-comuni/

David Cameron goaded over The Smiths at Prime Minister's Questions
Labour MP Kerry McCarthy challenges PM David Cameron over Morrissey and Johnny Marr - more info: http://www.youtube.com/watch?v=sitAQkQFCBU

07/12/2010 - David Cameron dichiara di essere un fan degli Smiths - Morrissey reagisce con un lungo messaggio
Recentemente e in più occasioni il Primo Ministro inglese David Cameron, leader dei Tory, ha espresso pubblicamente il suo amore per gli Smiths. Ma agli ex-membri della band, da sempre dichiaratamente schierati a sinistra, questa confessione non è piaciuta molto. Prima è saltato fuori Johnny Marr, ex chitarrista della formazione di Manchester, che nei giorni scorsi sul suo account twitter ha scritto queste testuali parole: "David Cameron, smetti di dire che ti piacciono gli Smiths, non è vero. Ti vieto che ti piacciano". Ora sulla questione si è espresso anche Morrissey e non è stato molto più tenero di lui. "È vero che la musica è un linguaggio universale, l'unico vero linguaggio universale che appartiene a tutti", ha scritto in una lunga email mandata ad un suo fan club, "Però per una questione di coerenza devo sottolineare che David Cameron caccia e uccide i cervi, a quanto pare per piacere. E non è per queste persone che abbiamo scritto e registrato `Meat is murder´ o `The Queen is dead´. Quelle canzoni erano proprio una reazione contro questo tipo di violenza". Morrissey ha anche criticato l'iniziativa del Primo Ministro inglese, che vorrebbe abrogare l'Hunting Act, legge voluta dal governo laburista per limitare la caccia. "Significherebbe il brutale assassinio di volpi, lepri e tanti altri animali, in pratica di tutto ciò che ci muove. Noi non possiamo credere a Mr.Cameron quando sappiamo chi è e che cosa fa", ha concluso Morrissey. fonte: rockol.it

David Cameron claims to be a Smiths fan - Morrissey reacts.
A message from Morrissey. source: true-to-you.net

09/08/2010 - Morrissey a Sua Maestà: “Basta copricapo in pelliccia per le guardie reali”
Morrissey lancia un appello a Sua Maestà, Elisabetta II d’Inghilterra, affinché si cessi la produzione di copricapo in pelliccia per le guardie reali. Il cantante britannico, vegetariano ed animalista convinto, ha scritto una lettera un quotidiano inglese per sensibilizzare la monarca a non adoperare più pellicce di orso per i colbacchi militari: “Vorrei lanciare un appello alla Regina, so che è difficile trovarsi nel ruolo in cui si trova ma vorrei esortarla a non far più produrre per le sue guardie copricapo in pelliccia. Salvaguardare i diritti degli animali è un dovere, Stella McCartney si è già offerta di disegnare un colbacco in pelliccia sintetica, si eviterebbero tante morti inutili e tante sofferenze agli animali”, sostiene Morrissey. (fonte: rockol.it)

Morrissey's letter to The Times

Hats are not worth killing for: guards wearing real fur reflects the human spirit at its lowest Sir, I welcome Ann Widdecombe’s views on the depravity of bear-baiting in order to serve the vanities of the British Army Guards (Opinion, July 30). In the humanised world, of course, hats are not worth killing for. Yes, animal rights move different people differently, and there are even those who think that animals simply have no right to be, but there is no sanity in making life difficult on purpose for the Canadian brown bear, especially for Guards hats that look absurd in the first place, and which can easily be replaced by faux versions (thanks to the visionary Stella McCartney) with no death involved. It is difficult not to look to the Queen herself — after all, they are her Guards, and she must surely be aware of the horrific process utilised to supply real bearskins for her Guards. The mere sight of each bearskin hat must surely jab at the Queen’s heart. Protection of animals makes for a responsible life. The world is speeding up, and in order to assist humankind to advance we all strive in many ways to be a better “we”. The brain speculates, but the heart knows, and there is no clever distinction in trapping and skinning bears for petty considerations based on vanity. Concern for all beings — human or animal — is a kindness and a goodness that springs from somewhere much deeper than Royal duty, and like it or not, the Guards wearing real fur reflects the human spirit at its lowest. Morrissey Singer, Cheshire

 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 Next

127 items currently available.